Stampa

Normativa somministrare farmaci a scuola

Capita a volte che i nostri alunni hanno la necessità di assumere farmaci, anche durante la giornata scolastica. Come comportarsi? Può un insegnante somministrare un farmaco a scuola? Qual è la procedura da seguire? La normativa dice che quando si verifica la situazione in cui alunni debbano assumere in orario scolastico dei farmaci, a seguito di terapie prescritte o per lievi malori occasionali, i genitori debbono inoltrare istanza al Dirigente Scolastico, accompagnata da una prescrizione del medico curante, così some stabilito da Nota Ministero Istruzione 25 novembre 2005, n. 231, "Linee-Guida per la somministrazione di farmaci in orario scolastico".

Ma chi deve somministrare i farmaci?

Stampa

FOCUS - Epilessia "Possessione demoniaca"

Possessione demoniaca

Lo stesso discorso, in cui il fenomeno si verifica ma ha cause diverse da quelle soprannaturali immaginate da alcuni, vale per la "possessione demoniaca". Per quanto sia plausibile che persone disturbate pronuncino parole strane o insulti e si dibattano se qualcuno cerca di tenerle ferme, nessuno ha mai dimostrato in condizioni controllate che essi possano levitare, possedere forza sovraumana o doti di chiaroveggenza come affermato dagli esorcisti.

Stampa

A tutte le farmacie italiane

SERVIZIO DI EMERGENZA IN PRESENZA DI PROBLEMI DI REPERIBILITA’ DEI FARMACI ZONEGRAN® ed INOVELON® CON CONSEGNA DIRETTA IN FARMACIA

Eisai che fa del paziente il centro della propria attività, al fine di garantire la reperibilità di Zonegran® ed Inovelon® su tutto il territorio nazionale ha attivato la Procedura Emergenza Reperibilità Farmaco Mancante

Stampa

Carenza farmaci

Carenza di mercato di farmaci antiepilettici

Come noto, periodicamente, viene meno la disponibilità di alcuni farmaci antiepilettici. L’origine del fenomeno non è stata ancora completamente chiarita e la FIE - Federazione Italiana Epilessie, alla quale la nostra associazione aderisce, è impegnata in un’indagine finalizzata a individuarne le cause e ricercare le soluzioni.

Stampa

Epilettico.. non assassino

Un psicologa sostiene in tv che Misseri potrebbe aver ucciso in preda all' epilessia. Esplode la protesta in rete. L' Aice chiede una rettifica.

“Michele Misseri potrebbe aver ucciso in preda a una crisi epilettica.” Mentre si attende la sentenza per l’ omicidio di Sara Scazzi lo afferma la psicologa e criminologa romana Roberta Sacchi, ospite del programma di Rai1 “La vita in diretta”.